Pompa sommersa

Pompa sommersa

Leggi di più

La pompa sommersa preleva l’acqua da un pozzo, una vasca, una cisterna o un serbatoio, e ne aumenta la pressione. Alcune pompe sommerse sono adatte a drenare un locale allagato e per la prevenzione. A seconda delle esigenze, troverai la pompa a immersione con la potenza e le caratteristiche che fanno al caso tuo. Più info »

  • Perfetta se hai bisogno di alta pressione
  • Puoi pressurizzare l'acqua a uso domestico o irriguo
  • Vasta scelta di opzioni per il drenaggio

Pompa sommersa: come funziona

Sebbene si usi chiamare pompe sommerse o da immersione sia le pompe da pozzo/vasca che le pompe da drenaggio, c'è bisogno di fare chiarezza. Le pompe da pozzo sono le vere pompe sommerse, le pompe da drenaggio invece sono pompe sommergibili.

Entrambe però aspirano attraverso una griglia posta sul fondo della pompa, mettono l'acqua in pressione (molto le pompe da pozzo, poco quelle da drenaggio) e la fanno uscire da un tubo (la mandata).

In base alla tipologia della pompa abbiamo diversi utilizzi. Se si tratta di elettropompe da pozzo, queste devono essere completamente immerse nell’acqua per funzionare, quindi vanno inserire nel pozzo o nella vasca.

Le pompe da drenaggio invece possono funzionare anche quando sono solo parzialmente immerse nell’acqua (per quello “sommergibili”, funzionano sia dentro che parzialmente fuori).

Il tipo di acqua da drenare determina il tipo di pompa che serve. Abbiamo pompe per l’acqua piovana, per cantieri (vista la presenza di fango o sassi), per acqua grigia e per acque nere (con materiale fecale) o per piscine riempite con acqua salata o con cloro.

Utilizza i filtri per trovare la pompa sommersa ideale!

Quando e dove usare una pompa sommersa

La pompa sommersa va installata nel pozzo se deve prelevare l’acqua per poi poter innaffiare orto e giardino, o nel caso delle pompe per il drenaggio nel pozzetto di drenaggio o nelle vasche di raccolta delle acque reflue da evacuare.

La pompa per pozzo può essere collocata o all’interno della cavità, immersa nell’acqua, oppure fuori dal pozzo. Possiamo distinguere due tipologie: le pompe per pozzo sommerse e le pompe per pozzo di superficie.

Per scegliere il prodotto più adatto, assicurati di conoscere con precisione la potenza necessaria, la prevalenza, la pressione di mandata, e le dimensioni della cavità. Ricorda che ci sono differenze di diametro tra un pozzo comune e un pozzo artesiano/trivellato.

I vari utilizzi delle pompe per pozzo

Quando si installa un'elettropompa ad acqua sommergibile, è per alimentare un impianto di irrigazione di medie o grandi dimensioni. Se invece si tratta di dover prosciugare un locale allagato o prevenirne l’allagamento la pompa va installata nel pozzetto. Vediamo i dettagli delle diverse applicazioni.

Irrigazione giardino, orto, prato

Per annaffiare un giardino o un orto manualmente con un tubo, per alimentare un sistema con irrigatori, per impianti a goccia o per cannoni da irrigazione (in questo caso il consiglio è di scegliere una pompa della gamma S4 di DAB).

Recupero acqua piovana

In questo caso si possono usare le pompe da vasca/cisterna (serie DAB DTron o Divertron) o le pompe di superficie, ma non le pompe da drenaggio che non forniscono pressione sufficiente per irrigare, ma solo per spostare l’acqua da un serbatoio ad un cisterna.

Drenaggio

Per il drenaggio la scelta è veramente ampia. Si va delle pompe di piccola taglia in tecnopolimero adatte a prosciugare una taverna o un garage, a quelle di grande o grandissima taglia progettate per gestire liquami domestici anche di interi condomini, per rilanciare il liquido a livello della fognatura (si pensi a un garage interrato come quello di certi centri commerciali).

Quale pompa sommergibile scegliere

Su PompaAcquaShop puoi trovare un prodotto specifico per ogni tua esigenza. Se devi prosciugare la taverna poi scegliere una pompa ad immersione da drenaggio, se devi tenere asciutto un cantiere ci sono le pompe in acciaio inossidabile, se serve spingere l’acqua fino alla fognatura più vicina da locali interrati ci sono le pompe per acque cariche (anche con trituratore!). La scelta è molto varia, sia per tipologia che per prezzo!

  • Aumentano di molto la pressione rispetto a una pompa di superficie
  • Utilizzabili per pressurizzare acqua da usare in casa o in giardino
  • Le pompe da drenaggio sono di diverse dimensioni, ce ne sono di adatte a tutte le esigenze e a tutte le tasche
Che cos'è una pompa sommersa?

Una pompa sommersa viene collocata in un pozzo, ad esempio nella falda, da cui preleva l'acqua per scaricarla ad alta pressione attraverso l'uscita di mandata. Una pompa da pozzo non ha i limiti delle altre pompe autoadescanti, ciò permette di poter prelevare acqua a qualsiasi profondità. Questa pompa si caratterizza per la forma "a siluro" in acciaio inox adatto a pozzi/fonti con un diametro minimo di 4" (circa 10 cm).

Come funziona una pompa sommersa?

La pompa da pozzo è composta da tre parti: un motore, un corpo pompa e una griglia di aspirazione. Il motore assicura che il corpo pompa sia azionato in modo tale da poter sollevare l'acqua. L'acqua viene convogliata nel corpo pompa tramite la griglia di aspirazione (posta tra il motore ed il corpo pompa). Nel corpo pompa sono presenti delle giranti. Più giranti ci sono nella pompa, maggiori sono la pressione e il flusso che la pompa può erogare. Dopo il passaggio fra le giranti, l’acqua lascia la pompa attraverso la bocca di mandata. Sulla mandata è possibile collegare un tubo, flessibile o semirigido, che rende possibile lo scarico dell'acqua ad alta pressione.

Quale pompa da pozzo scegliere?

La scelta di una pompa da pozzo dipende dalla tua situazione e si basa su alcune variabili:

  • La larghezza di passaggio del pozzo
  • La profondità alla quale deve lavorare la pompa
  • Quali sono la portata e la prevalenza necessari

Puoi rispondere a queste domande servendoti del nostro configuratore di pompe, dopo di che noi ti proporremo una o più pompe da pozzo adatte.

Pompa da pozzo con inverter

Una pompa da pozzo con inverter (controllo frequenza) è ideale per sistemi di irrigazione di ampia portata. Per effetto del controllo della frequenza, la pompa si accende e si spegne gradualmente fino a raggiungere una determinata velocità. Ciò è particolarmente importante per i grandi sistemi di irrigazione al fine di aumentare la durata della pompa.

Senza controllo di frequenza, per effetto di picchi di potenza di alcuni kW la pompa subisce sbalzi di tensione che influiscono negativamente sulla sua durata.

Pertanto si consiglia di equipaggiare i tipi più prestanti di pompe da pozzo con un inverter, al fine di prolungare la durata della pompa. Una pompa da pozzo ad inverter è ideale per alimentare diversi gruppi di irrigazione. Questo perché la pompa dotata di inverter può alimentare ciascun gruppo ad una pressione preimpostata e per realizzarlo aumenta e diminuisce automaticamente la velocità di rotazione del motore per mantenere il regime più adatto.

Puoi acquistare l'inverter DAB Active Driver separamente (nella sezione Accessori trovi tutti i dettagli)

Profondità di aspirazione e livello di rumorosità

Non vi sono limiti di profondità per le pompe da pozzo: queste, a differenza delle pompe autoadescanti, spingono l'acqua e non la aspirano. Questa pompa è molto più silenziosa di una normale pompa per irrigazione o di pressurizzazione, perché si trova immersa nell'acqua che assorbe gran parte del rumore.

Scarico di acqua

Attraverso il raccordo di uscita della pompa e il relativo tubo di mandata l'acqua viene inviata, ad esempio, a uno o più irrigatori o punti di prelievo. È consigliabile utilizzare un tubo con un diametro interno di almeno 25 mm. Se viene utilizzato un diametro interno più piccolo, l'acqua incontra una notevole resistenza causata dal tubo.

Di conseguenza la pompa potrebbe non raggiungere i valori di portata e pressione di specifica.

Sistema automatico

Una pompa per irrigazione inizia ad aspirare immediatamente, non appena viene inserita la spina, e si spegne immediatamente non appena si stacca la spina. Ci sono diversi tipi di utilizzo immaginabili in cui l'accensione e lo spegnimento manuali potrebbero non essere opportuni, ad esempio:

  • Se la pompa alimenta servizi igienici, lavandini, lavatrici
  • Con rubinetti esterni
  • Con un irrigatore manuale / idropulitrice

In questi tipi di applicazione è preferibile che la pompa risponda automaticamente alla richiesta idrica. Se hai intenzione di lavarti le mani, è auspicabile che la pompa si avvii automaticamente per fornirti immediatamente l'acqua di cui hai bisogno.

Un sistema attivo cioè automatico, come il sistema di controllo elettronico e il DAB Control-D, garantisce questo funzionamento. Questi sistemi reagiscono in base al fabbisogno. Se si apre un rubinetto, la pressione si abbassa e la pompa deve essere accesa per fornire acqua. Se si chiude il rubinetto, la pompa si spegnerà automaticamente.

In questo modo la pompa diventa una pompa da pozzo attiva cioè a funzionamento automatico.

Pompe da drenaggio, quale?

Il tipo di pompa da drenaggio dipende dal tipo di liquido che si intende pompare. Acqua piovana o acqua chiara? Allora ci sono le pompe con passaggio libero fino a 10 mm. Acqua grigia, come quella proveniente da fiumi o cantieri? Pompe da drenaggio con passaggio libero tra 10 e 50 mm. Acque cariche, cioè acque nere o luride contenenti gli scarichi dei WC? La risposta sono le pompe sommergibili per acque cariche, con passaggio libero superiore ai 50 mm o con trituratore.