Pompa pozzo superficie

Leggi di più

Le pompe di superficie per pozzo sono elettropompe centrifughe autoadescanti ideali per prelevare acqua da un pozzo (fino ad otto metri di profondità) e aumentarne la pressione per poterla usare per annaffiare un orto, un giardino o un prato senza usare l’acqua dell’acquedotto. Più info »

  • Sono in superficie, la manutenzione è più facile delle pompe sommerse
  • Ci sono modelli che aumentano considerevolmente la pressione
  • Tutti arrivano almeno fino a 8 metri, alcuni modelli riescono a raggiungere i 30 metri

Pompe di superficie per pozzo, come funzionano

Le pompe di superficie autoadescanti sono pompe centrifughe posate in superficie che grazie ad un tubo di aspirazione prelevano l’acqua da un pozzo (fino ad otto metri di profondità), ne aumentano la pressione e la spingono in un tubo di uscita (mandata) verso il punto di utilizzo, che può essere un rubinetto o un impianto di irrigazione. SI chiamano autoadescanti Perché la pompa va riempita d’acqua solo al primo avvio, ai successivi la pompa è in grado di aspirare l’acqua da sola senza dover ripetere la procedura.

 

Pompe di superficie per pozzo, possibili utilizzi

Le pompe di superficie per pozzo sono pompe centrifughe autoadescanti, utili per prelevare l’acqua da un pozzo. Servono quando si ha un pozzo in giardino e si vuole prelevare l’acqua per innaffiare le piante o l’orto. Si possono usare quando l’acqua si trova a meno di 8 metri di profondità.

 

Quale pompa di superficie per pozzo scegliere

Esistono tantissimi modelli di pompe di superficie autoadescante per pozzo. Tutti raggiungono gli 8 metri di profondità, cioè sono in grado di aspirare l’acqua che si trova 8 metri sotto il livello della pompa. Solo qualche raro modello è in grado di arrivare a 30 metri, ma è per esigenze molto specifiche, in questi casi è sempre meglio usare una pompa sommersa.

In base all’utilizzo che si intende fare della pompa è possibile orientarsi verso un modello con elettronica o senza. Il vantaggio del primo è nell’avvio e spegnimento automatico, quando si apre un rubinetto la pompa si avvia, quando si spegne la pompa si ferma. Senza elettronica la pompa va alimentata e disalimentata manualmente ad ogni utilizzo.

 

Pompa di superficie con vaso di espansione

Ci sono anche pompe dotate di vaso di espansione, un serbatoio sempre che mantiene l’acqua sempre in pressione, serve per non avviare la pompa quando la richiesta d’acqua è piccola, si pensi ad esempio a quando si innaffia una sola pianta in vaso. In questo modo c’è un consistente risparmio energetico e a lungo termine si preserva anche l’usura della pompa (non entra sempre in funzione).