Come realizzare un pozzo in giardino

Hai un giardino o un orto e vuoi che siano irrigati bene e abbondantemente? Non puoi utilizzare l’acqua dell’acquedotto, perché, talvolta, inoltre, le tubazioni non arrivano neanche in tutte le aree di giardini e campagne?

Se non ci sono tubazioni sotterranee esterne e hai necessità dell’acqua per irrigare e dedicarti al giardinaggio, puoi pensare di costruire un pozzo, se, ovviamente, l’area in cui lo vuoi creare ha le caratteristiche che permettono questa soluzione.

Oltretutto, alcuni regolamenti comunali vietano l’utilizzo dell’acqua potabile per usi quali l’irrigazione di giardini, orti e simili, quindi costruire un pozzo potrebbe essere davvero l’unica possibilità.

Costruire un pozzo comporta un costo iniziale, ma nel lungo termine permette di ricavare acqua senza…quindi può valerne davvero la pena…

I permessi per costruire un pozzo

Per prima cosa, devi informarti su eventuali regolamenti comunali riguardo ai permessi per la perforazione del terreno e la costruzione di pozzi, per essere sicuri di fare tutto a norma di legge. Costruire un pozzo abusivo non è mai una scelta giusta ed è molto pericoloso!

CI si può affidare direttamente ad una ditta specializzata in realizzazione di pozzi, che si occuperà anche di tutta la parte burocratica.

Come scegliere il punto in cui costruire il pozzo

L’acqua che utilizziamo proviene dalle falde acquifere del sottosuolo, perciò per costruire il pozzo in un giardino servirà capire il percorso che compie l’acqua e in quale punto preciso dovranno essere fatti i lavori per avere acqua in quantità.

Per cercare l’acqua nel sottosuolo e capire il punto preciso dove costruire un pozzo per il nostro giardino abbiamo due opzioni: la prima è chiamare una ditta specializzata che, tramite analisi con macchinari specifici, individua il punto in cui effettuare lo scavo. La seconda opzione, molto diffusa in alcuni luoghi particolarmente attaccati alla tradizione, è quella di affidarsi alla “rabdomanzia“, una pratica molto antica usata dai nostri nonni per individuare l’acqua sotto il terreno, con il solo uso di legnetti a forma di Y.

Inutile dirvi che noi vi consigliamo ovviamente di rivolgervi a degli esperti, per non rischiare di sbagliare punto dello scavo, che si rivelerebbe un bel problema!

Tipi di pozzo da costruire

Una volta individuato il punto dove è opportuno realizzare il pozzo, si deve capire il tipo di pozzo che è possibile realizzare. I principali tipi di pozzo sono due e dipendono dalla tipologia di falda acquifera:

  • pozzo artesiano:
    1. ampio diametro
    2. poco profondi

  • pozzo freatico:
    1. piccolo diametro
    2. piuttosto profondi

Gli scavi per la costruzione del pozzo

Gli scavi necessari per la costruzione di un pozzo consistono nella trivellazione e nel posizionamento di pali nel terreno, che siano in grado di raggiungere l’acqua delle falde sottostanti al terreno. È quindi necessario trivellare il terreno, sino ad una profondità già nota a priori dagli studi che la ditta effettua prima dello scavo e che è necessaria a raggiungere la falda acquifera.

È poi fondamentale posizionare delle pompe idrauliche per prelievo da pozzo: se avete dubbi, potete consultare la nostra guida di scelta rapida posta nella homepage oppure contattare il servizio di Assistenza clienti.

La proceduta di realizzazione del pozzo si conclude infine con il suo isolamento nella zona del buco, con materiali quali stucco, calcestruzzo o acciaio, e alla sigillatura dell’apertura superiore del pozzo.