Riscaldamento più economico con il circolatore

Per godere di un piacevole e confortevole clima in casa, una pompa per la circolazione o un circolatore svolgono una funzione essenziale. La pompa costituisce il cuore dell'impianto di riscaldamento domestico e garantisce il trasporto di acqua calda ai punti di erogazione in casa. Il controllo ottimale del calore è garantito anche da questa pompa.

Impianti di riscaldamento

Il tipo di pompa dipende dal modello di caldaia, ed è possibile scegliere tra una caldaia a gas a parete e una caldaia fissa alimentata a gasolio. Con una caldaia a gas a parete, solitamente si utilizza una speciale pompa integrata, che viene spesso prodotta in collaborazione con il fabbricante della caldaia. La caldaia a gas/gasolio è disponibile in una gamma di modelli talmente ampia che la pompa può essere collocata sia all'interno che all'esterno del vano caldaia. Quando si utilizza la funzione di riduzione della temperatura notturna, la pompa deve essere posizionata in aspirazione.

Un impianto di riscaldamento può essere visto come un sistema chiuso, in cui viene utilizzato un vaso di espansione (aperto). Si tratta di un serbatoio idraulico presente nelle caldaie in cui l'acqua e l'eventuale aria sono separate da una membrana. Ha la funzione di contenere/assorbire le variazioni improvvise di pressione del circuito, evitando sbalzi e colpi d'ariete che altrimenti si ripercuoterebbero, con possibili danni, sull'impianto.

Circolatori ad alta efficienza energetica

Il ruolo di un circolatore in un impianto di riscaldamento domestico è relativamente semplice da capire. La pompa assicura che l'acqua calda venga trasportata ai termosifoni e al rubinetto della cucina, della doccia e così via. Per questo, i consueti circolatori utilizzano una velocità fissa, che è possibile impostare in anticipo selezionandola fra tre diverse velocità. Le pompe automatiche, invece, utilizzano una velocità variabile, che risulta molto più efficiente.

Tuttavia, questo non è l'unico motivo per optare per una pompa automatica. Il fatto che la maggior parte degli impianti di riscaldamento utilizzino valvole termostatiche per controllare il flusso d'acqua attraverso il radiatore rende anche una pompa di circolazione automatica molto conveniente. Se è richiesta la piena capacità di riscaldamento, le valvole si apriranno per consentire il flusso completo dell'acqua. Tuttavia, se la temperatura richiesta è inferiore a quella massima, le stesse valvole si chiuderanno lentamente o rimarranno parzialmente chiuse. A causa della velocità variabile, la pompa non genera mai una pressione eccessiva e il consumo di energia sarà quindi inferiore.

Per le pompe a controllo elettronico sono state stabilite alcune linee guida che si applicano in tutta Europa. Ad esempio, una pompa di questo tipo può offrire un risparmio massimo dell'80% rispetto ad una pompa della classe energetica D. Il costo in un impianto di riscaldamento con tale pompa viene spesso recuperato in circa due anni.

Vuoi sostituire il tuo attuale circolatore con uno ad alta efficienza energetica? Trovalo nella nostra tabella di sostituzione.

Scegli tu stesso il circolatore più adatto

Intelligenza e capacità adattativa sono i pilastri su cui le moderne pompe si distinguono da quelle tradizionali. Il sistema di controllo del circolatore analizza lo schema di riscaldamento dell’abitazione e regola di conseguenza il funzionamento della pompa, naturalmente in base ai requisiti del sistema. Se osserviamo la situazione un po' più tecnicamente, vediamo che il circolatore individua la giusta prevalenza, per poter continuare a soddisfare i requisiti di sistema. Poiché la prevalenza non è mai troppo alta con una pompa di questo tipo si consuma meno energia.

Guarda la nostra gamma di circolatori