Manutenzione Pompe ad Immersione

Pompe sommerse e problemi frequenti: quali sono e come intervenire

Le pompe ad immersione, vengono utilizzate quando si deve far confluire l’acqua di scarico da un piano interrato verso l’alto.

Queste pompe sono in genere installate in un pozzo o un pozzetto di raccolta, posto sotto del livello di utilizzazione.

Sono componenti dell’impianto indispensabili al fine di permettere ai locali interrati serviti da impianto idraulico e fognario di non allagarsi.

La pompa permette infatti di far defluire le acque piovane per evitare allagamenti dei locali e dei condomini.

Nelle stagioni di passaggio, come la primavera e l’autunno, le numerose piogge possono mettere sotto sforzo questo impianto. E' quindi importante prevenire eventuali problemi dovuti al loro malfunzionamento. 

Inoltre, dal momento che la pompa ad immersione funziona grazie all’uso di un galleggiante, è bene effettuare una manutenzione accurata anche di questo componente.

I problemi più frequenti in caso di anomalie alle pompe

motivi che possono causare problemi e malfunzionamenti alle pompe ad immersione possono essere svariati. Può accadere per esempio che vi sia nella pompa la girante bloccata oppure che il condensatore non funzioni come dovrebbe.

In altri casi possiamo assistere al blocco della pompa. Questa, non funzionando più, non porta l'acqua all'uscita, e causa il riempimento del pozzo con conseguente allagamento.

In questi casi si interviene svuotando il pozzo e verificando se è possibile sbloccare la pompa. Nel caso non fosse possibile, si procede allo smontaggio della pompa per capire la causa del blocco e se ne valuta l’eventuale sostituzione.  

Le cause più frequenti per il blocco possono essere:

  1. Galleggiante da pulire o da sostituire
  2. Corpo estraneo incastrato nella pompa (in questo caso svuotando il pozzo e rimuovendo il corpo estraneo è possibile rimettere in funzione la pompa)  
  3. Pompa bruciata che va sostituita (una delle cause della bruciatura potrebbe essere l’usura).

È quindi buona prassi non solo risolvere il problema una volta che si presenta, ma eseguire una corretta manutenzione e pulizia della pompa. Questo in modo da eliminare ogni possibilità che si presentino problemi come quelli sopracitati.

Inoltre, come detto sopra, la pompa è formata da varie componenti (non solo idrauliche, ma anche elettriche) e quindi è bene che la manutenzione includa questa parte.

Come la manutenzione periodica può mantenere efficiente l'impianto

Anche dopo l’installazione, come abbiamo detto, è buona prassi ripetere una corretta e costante manutenzione e pulizia della nostra pompa sommersa.

Molte ditte specializzate si occupano solamente di manutenzione idraulica. Questo tipo di manutenzione riguarda il collegamento della pompa con l’impianto idraulico e si occupa solo di una parte dell’ingranaggio che permette al sistema di funzionare.

Per questo sarebbe importante, al fine di preservare il funzionamento del galleggiante e dei quadri elettrici, che venisse eseguita anche una manutenzione elettrica. In quest’ultimo caso infatti vengono ispezionati i cavi, i quadri elettrici e i suoi componenti interni per garantire il pieno funzionamento della pompa. 

Infine anche una corretta pulizia dei pozzi e un eventuale spurgo sono comportamenti virtuosi che permettono il corretto funzionamento e la scarsa usura della pompa.

Un intervento periodico di pulizia e verifica delle diverse componenti diventa fondamentale se l’obiettivo è evitare che la pompa si blocchi da un momento all'altro, creando allagamenti e fuoriuscite.

Sono interventi che si possono fare in autonomia oppure rivolgendosi a ditte specializzate.