Che cos'è una pompa per pressurizzazione?

Che cos'è una pompa per pressurizzazione?

Hai problemi di bassa pressione dell'acqua in casa o vuoi innaffiare il tuo giardino? Una pompa di superficie per pressurizzazione ti offre la soluzione giusta alla tue esigenze!

Una pompa di superficie per pressurizzazione è una pompa autoadescante, ovvero può aspirare, durante l’avvio, l’aria presente nella condotta di aspirazione da una sorgente d’acqua, un laghetto o un fossato. Quando l’aria sarà stata eliminata, la pompa inizierà ad aspirare acqua. E’ importante aver prima riempito il corpo pompa con acqua. Dalla pompa, l’acqua viene poi trasportata attraverso l’attacco di scarico verso una o più uscite, dando così la possibilità di innaffiare in modo costante o di alimentare le utenze domestiche (per esempio fornendo acqua per servizi igienici, lavabi e lavatrici).

Le principali differenze con una pompa di superficie per irrigazione sono:

  1. Presenza di un serbatoio o di una scheda elettronica
  2. Accensione e spegnimento automatici

Come funziona il serbatoio? Il serbatoio (generalmente del volume di 18/20 litri) assicura che, quando ci sono piccole e frequenti richieste di acqua, ad esempio quando si riempie un bicchiere d'acqua o si tira l’acqua del wc, la pompa non debba accendersi, ma l’acqua viene fornita direttamente dal serbatoio in pressione. Questo permette anche di salvaguardare l’impianto idraulico, riducendo i cosiddetti colpi d'ariete, ovvero i contraccolpi che si verificano nei tubi durante l'apertura e la chiusura di un rubinetto. La pompa e l'impianto durano quindi più a lungo.

Nel caso invece di presenza di scheda elettronica, il funzionamento è simile ma comandato da sensori; inoltre, le pompe con scheda elettronica per pressurizzazione sono dotate di un dispositivo elettronico che previene la marcia a secco: se non c’è più acqua da pompare, la pompa si ferma automaticamente, evitando il surriscaldamento.

In quali casi utilizzare una pompa per pressurizzazione?

Quando si desidera annaffiare utilizzando un innaffiatore a pistola manuale oppure attraverso irrigatori automatici (p.e. con getto a ventaglio), utilizzando una pompa di superficie per pressurizzazione eviterete di dover ogni volta accendere e spegnere la pompa, ovvero questa sarà sempre in modalità stand-by e pronta all'uso, accendosi o spegnendosi in funzione della richiesta di acqua.

Se si utilizza l'acqua piovana in casa, ad esempio per i servizi igienici o la lavatrice, è preferibile usare un sistema per la pressurizzazione dell’acqua, poiché spesso si tratta di prelievi relativamente piccoli. Anche per questi impianti, la pompa dovrà accendersi e spegnersi automaticamente. In questi casi, sono consigliabili sia pompe di superficie sia pompe sommerse, appositamente studiate per il recupero di acqua dalle cisterne di raccolta.

Quale pompa per la pressurizzazione scegliere?

Per l'irrigazione è possibile utilizzare una pompa per la pressurizzazione convenzionale come la DAB Aquajet o la Tallas D-BOOST, oppure con scheda elettornica come la D-EBOOST.

Se abiti in prossimità di un canale, un fiume, un corso d'acqua a flusso veloce o hai una sorgente di acqua pulita, puoi optare per la DAB Divertron o la Tallas D-ESUB. Queste pompe offrono un sistema di installazione molto semplice e veloce.

Se si desidera aumentare la pressione dell'impianto domestico, ad esempio della doccia, è necessario installare la pompa all'interno. Una pompa silenziosa e potente che è completamente regolabile e compatta non è un lusso superfluo. In questo caso è da preferire una DAB Esybox (versione standard o mini a seconda dell'impianto) o Tallas D-ECONCEPT.